News dal mondo ambientale

Al Recò Festival Economia Circolare di Prato, il Convegno di Operate sul progetto Urban Agenda for the Eu e PAYT

Tempo di lettura1 minuto

Mancano ormai pochi giorni all’evento organizzato da Operate in collaborazione con la Municipalità di Prato, ANCI TOSCANA e con il Patrocinio del MInistero dell’Ambiente, all’interno del Recò – Festival per l’Economia Circolare, che si terrà a Prato venerdì 22 Marzo dalle 9.00 alle 13.00, presso la Sala Conferenze della Biblioteca Lazzerini – Via Puccetti, 3 (Qui per le iscrizioni)

Durante l’evento, verrà presentata la bozza avanzata dei lavori condotti dai gruppo di lavoro di Operate, all’interno della Action sulla PAYT , con a capo gruppo proprio la Municipalità di Prato, nella partnership sulla Circular Economy del Progetto Urban Agenda For the Eu.

La Action Develop a “Pay-as-you-throw” (PAYT) prevede la creazione entro fine 2019 di un toolkit con coaching e modelli sostenibili per l’applicazione della Tariffazione Puntuale (PAYT) in Europa.

Verranno affrontati gli aspetti normativi, applicativi, tecnico-metodologici, sistemi informativi e di misurazione e comunicazione della  PAYT, le esperienze di sperimentazione della PAYT dei gestori toscani SEI TOSCANA E ALIA SPA ed il Ruolo della nuova autorità ARERA.

Cos’è Il Recò

Il Festival Recò dedicato all’Economia Circolare si terrà in varie location della città di Prato dal dal 21 al 24 marzo: un ricco programma di eventi: fra incontri, concerti e performance teatrali.

Perchè a Prato?

La città di Prato vanta molti primati, tra cui una tradizione di lunga data nella rigenerazione dei tessuti e una cultura imprenditoriale adatta a incubare i nuovi modelli proposti dall’economia circolare.

Il festival si avvale del contributo della Regione Toscana, Toscana Promozione e la collaborazione del Comune di Prato; il coordinamento dello Sportello Europa Assessorato allo Sviluppo Economico del Comune di Prato e la partnership de La Triennale di Milano, Wired, Fondazione Symbola G.I.D.A, Chimica Verde Bionet, Legambiente Toscana, Il PIN – Polo Universitario di Prato e molti altri.