News dal mondo ambientale

Dalla Green Week 2019: Operate presenta il toolkit sulla PAYT per le municipalità europee

Tempo di lettura2 minuti

Si è conclusa il 17 Maggio scorso a Bruxelles, l’edizione 2019 della EU Green Week, manifestazione promossa dalla Commissione Europea.

Il tema principale è stato quello della verifica dello stato dell’arte del processo di applicazione della normativa ambientale e condivisione delle relative best practices che contribuiscono al successo, all’implementazione e raggiungimento degli obiettivi 2020 di raccolta differenziata, riciclo dei rifiuti, economia circolare e sostenibilità ambientale in Europa.

A tal fine, ad Aprile 2019 la Commissione EU ha pubblicato l’Environmental Implementation Review, per fornire un quadro dettagliato per capire a che punto sia ogni Stato Membro, nell’attuazione della legislazione ambientale UE.

L’Italia si pone al primo posto nell’utilizzo circolare delle materie con una percentuale pari al 17,1 % rispetto alle prime 5 economie europee. 1

La percentuale di riciclo di tutti i rifiuti è invece pari al 67%, nettamente superiore alla media europea (55%) che porta l’Italia al primo posto rispetto alle principali economie europee. 2

Dati sicuramente incoraggianti che si uniscono all’efficienza delle soluzioni ERP e IoT implementate in Italia a modello per l’applicazione di corretti sistemi di gestione dei processi ambientali, di raccolta porta a porta, di misurazione e tariffazione puntuale (pay-as-you-throw).

Questi temi sono affrontati all’interno del toolkit per le municipalità europee3 strumento utile per l’applicazione della tariffazione puntuale (PAYT) in Europa.

Il lavoro è in fase avanzata di realizzazione dai membri dell’Osservatorio Ambiente Misurazione e Tariffa Rifiuti, Operate, tra i quali Luca Moretti Vice Presidente di Anthea e Gianni Barzaghi Ceo di Datamove, entrambe società del gruppo Viasat, all’interno del working groupAction 12: Develop a “Pay-as-you-throw”, nell’ambito della Partnership sulla Circular Economy del progetto Urban Agenda for the Eu.

Durante la sessione ‘Steps to success for better waste management, dedicata alla presentazione delle migliori pratiche nella raccolta differenziata dei rifiuti urbani, il ruolo dei regimi di responsabilità estesa del produttore e gli strumenti cruciali per consentire migliori risultati di riciclo, svoltasi il 16 Maggio durante la Green Week a Bruxelles, Massimo Getto Vice Presidente e CFO di Viasat Group, ha presentato la bozza dei lavori dedicati al toolkit sulla tariffazione puntuale,dedicando ampio spazio alla rilevanza della tecnologia per l’applicazione della PAYT all’interno del contesto della smart city.

È fondamentale supportare la transizione verso l’economia circolare in termini di tecnologie, metodologie e strumenti di pianificazione, gestione e misurazione.

Prima azienda in Italia a proporre la sperimentazione del toolkit per l’applicazione della PAYT è Sei Toscana, gestore unico dei rifiuti per 104 comuni dell’area Toscana Sud. Sottoscritto infatti a Bruxelles, il protocollo di intesa dal coordinatore di “Urban Agenda per l’economia circolare” Håkon Jentoft, dal presidente di Sei Toscana Leonardo Masi, da Luca Moretti e Gianni Barzaghi, per Operate. Il progetto di sperimentazione verrà presentato il 25 Giugno a Siena in un evento organizzato da Sei Toscana. rivolto ai 104 comuni gestiti.