News dal mondo ambientale

ISCRIZIONE OBBLIGATORIA ALL’ANAGRAFICA OPERATORI DI ARERA DEI GESTORI DEI SERVIZI DEL CICLO DEI RIFIUTI

Tempo di lettura2 minuti

ARERA (Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente) ha formalmente aperto (v. comunicato del 4.7.2019) l’accreditamento all’Anagrafica Operatori per i soggetti (società e Comuni) che esercitano attività nel settore rifiuti.L’accreditamento all’Anagrafica Operatori come per gli altri settori regolati, è essenziale per i gestori in quanto unico punto di accesso ai servizi on line e alle raccolte dati cui sono chiamati a rispondere, creato allo scopo di dematerializzare i flussi informativi, così da renderli al contempo sempre più sicuri e riservati”.

L’obbligo a registrarsi deriva dalla delibera di Arera n. 715 del 27.12.2018, art. 3.1 che così dispone: “…. Gli esercenti il servizio integrato di gestione dei rifiuti, urbani e assimilati, gli esercenti i singoli servizi che costituiscono attività di gestione e gli Enti di governo degli ambiti territoriali ottimali, sono tenuti ad accreditarsi all’anagrafica operatori dell’Autorità mediante compilazione di apposita modulistica resa disponibile sul sito internet dell’Autorità entro il termine ivi indicato unitamente a eventuali indicazioni operative che si rendessero necessarie…”.

Arera ha messo a disposizione il “Manuale d’uso Anagrafica Operatori”, aggiornato al 3.7.2019, dove a pag. 15 e 16 viene riportata una descrizione dei “singoli servizi” sopra citati: raccolta e trasporto, spazzamento delle strade, spedizione transfrontaliera (trasporto internazionale di rifiuti), recupero (impianti di recupero di rifiuti derivanti dal trattamento di rifiuti urbani), smaltimento (impianti di smaltimento di rifiuti derivanti dal trattamento di rifiuti urbani). A pag. 16 precisa che “…. i rifiuti urbani sono tutti i rifiuti, anche differenziati, di origine urbana nonchè quelli assimilati, indipendentemente dalla diversa classificazione eventualmente assunta in seguito a trattamento”.
Per accreditarsi occorre compilare il modulo disponibile  on line

Come fatto presente da Arera in “Domande e risposte-Anagrafica operatori e raccolte dati-Accreditamento e accesso”, per fare l’accreditamento non occorrono le credenziali o il certificato digitale, che serviranno ad accreditamento avvenuto per accedere alle raccolte dati dell’Autorità. Per il certificato digitale, si veda poi pag. 4-6 del “Manuale d’uso”.
Ad oggi, sebbene il citato art. 3.1 della delibera n. 715/2018 parli di adempimenti “… entro il termine ivi indicato…” l’Autorità non ha stabilito un termine; è possibile che vi provveda entro i prossimi giorni. Va infine ricordato che gli operatori già iscritti, per altri servizi regolati, all’Anagrafica Operatori, che devono quindi esplicitare l’attività nel settore rifiuti, devono farlo attraverso la funziona “avvio attività” (v. pag. 32 “Manuale d’uso”).

Sauro Prandi
Ha svolto attività trentennale in media multiutility emiliana (gruppo AIMAG Spa), avente in gestione servizi di: idrico integrato, gas vendita-distribuzione, raccolta rifiuti e relativi impianti di trattamento, illuminazione pubblica, conduzione impianti tecnologici, con responsabilità nelle aree servizi amministrativi, affari legali e...